Fotovoltaico obbligatorio in California per le nuove case

Fotovoltaico obbligatorio in California per le nuove case

11/05/2018

Fotovoltaico: la California obbliga i pannelli sulle nuove case

 

La California rilascerà e concessioni edilizie per tutte le nuove case fino a tre piani solo se i progetti prevederanno l’installazione di pannelli fotovoltaici

Di certo qui in Italia non siamo abituati a vederci quelle strade rettilinee circondate da infiniti deserti ma praticamente abbiamo la stessa latitudine della California e i raggi solari arrivano con la stessa inclinazione sia là che qua.

In California sono alla svolta e puntano tutto sul fotovoltaico. Lo stato americano, infatti, ha deciso di imporre l’installazione di pannelli fotovoltaici su tutte le case di nuova costruzione a partire dal 2020. È quanto è stato deciso dalla California energy commission all’interno di un piano più ampio che prevede che il 50% dell’energia del Golden state provenga da fonti rinnovabili entro il 2030

Pannelli su case fino a 3 piani

Tutti i progettisti, infatti, dal 1° Gennaio 2020 (manca poco più di un anno e mezzo) saranno obbligati, secondo il provvedimento, a prevedere l’installazione di impianti fotovoltaici, altrimenti le concessioni edilizie per tutte le nuove case fino a tre piani non saranno rilasciate.

Quanto influirà e beneficerà questo nuovo obbligo sulle tasche dei cittadini?

Secondo le stime di esperti immobiliari i cittadini che vorranno acquistare casa dovranno sostenere, in media, un aumento dell’investimento di 25.000-30.000 dollari, ma questo porterà ad un risparmio energetico tra i 50.000 e i 60.000 dollari nei 25 anni di vita dei pannelli.

L’adozione di questi standard rappresenta un salto quantico”, dice al New York Times, Bob Raymer, ingegnere della California Building Industry Association. “Potete scommettere che ogni Stato starà alla finestra per vedere che succede”.

Sicuramente un passo esemplare verso la transizione energetica e un modus operandi da seguire per quanto riguarda il rispetto per l’ambiente e la visione futuristica (ma anche molto attuale) dello stato che si affaccia sull’oceano Pacifico.

Chissà se in Italia verranno prima o poi seguiti questi movimenti pro-ambiente?

 

Richiedici qualsiasi informazione